Il Cilento, considerato terra dei Miti, possiede un ricco patrimonio culturale costituito dal Parco Archeologico di Paestum e di Velia- Elea.

L’antica Elea – Velia è sito archeologico di grande importanza, una polis della Magna Grecia, denominata in epoca romana Velia, famosa per essere stata la patria della scuola di filosofia di Parmenide e Zenone. Oltre alla scuola eleatica, il sito archeologico di Velia racconta ancora oggi la storia di una grande città della Magna Grecia con la sua vita quotidiana, i suoi spazi pubblici e privati, i suoi abitanti.

Dell’antica città restano l’Area Portuale, Porta Marina, Porta Rosa, le Terme Ellenistiche e le Terme Romane, l’Agorà, l’Acropoli, il Quartiere Meridionale e il Quartiere Arcaico.

Posizione

Recensioni di Google

4,4
1.857 recensioni
  • Massimo Pravato
    Massimo Pravato
    una settimana fa

    Straordinaria è certamente l'Acropoli di Elea che mette ancora oggi a disposizione dei viaggiatori i resti di un teatro di età romana e alcuni edifici di età medievale, tra cui la Torre Angioina (conosciuta come Torre di Velia), quel che rimane di mura e due chiese, la cappella Palatina e la chiesa di Santa Maria. Posto suggestivo.

  • Andrea Busiello
    Andrea Busiello
    5 mesi fa

    Devo confessare che ho scoperto questo sito archeologico quasi per caso. Da tempo volevo visitare la Torre della Bruca ad Ascea ma non sapevo che la stessa facesse parte del parco archeologico dell'antica Velia. Il suddetto sito risulta più che interessante anche se probabilmente lo avrei meglio apprezzato se mi fossi affidato ad una guida. La salita fin su alla torre ed agli altri punti più alti risulta un po' faticosa, direi non adatta a tutti. Una volta giunti in vetta però il panorama che si può ammirare ripaga pienamente dello sforzo. Di fronte alla torre poi c'è un altro sito dove viene proiettata continuamente la storia dell'antico popolo dei Focei, il popolo che esule dall'antica Turchia fondò Elea (oggi Ascea). Ho scoperto però che la torre che tanto mi aveva intrigato non è un reperto dell'antica civiltà ma è stata costruita dagli Angioini molti secoli dopo per essere utilizzata come torre di avvistamento. Questa cosa mi ha deluso un po', mi è sembrata un po' come una miscellanea volutamente forzata. Se si tratta di un reperto che storicamente non è ascrivibile allo stesso periodo storico, perché metterli insieme ? Io sinceramente, sarei per scorporare i due siti, lo troverei culturalmente più onesto. Inoltre, altra cosa che pure mi ha deluso, non è possibile accedere all'interno alla torre. Mi auguro di non apparire troppo zelante, ma in effetti è per questi semplici motivi che non ho messo quattro stelle alla mia recensione, anche se forse il parco le avrebbe meritate.

  • Pierpaolo Castiglione

    Il Parco Archeologico di Paestum e Velia è un sito archeologico che si trova tra Marina di Casalvelino e Marina di Ascea. Il biglietto di ingresso è valido 3 giorni a partire dalla data di emissione ed è utilizzabile, senza alcun costo aggiuntivo, anche per visitare il sito archeologico di Paestum. Per le famiglie con figli fino a 25 anni, è consigliabile il biglietto “famiglia” che consente l’ingresso di 2 adulti e 1 o più figli. L’area archeologica è molto ampia, per visitarla tutta noi ci abbiamo impiegato un paio di ore. Non è pianeggiante, se non nella parte iniziale nei pressi della biglietteria, ma si estende sulla collina fino alla torre angioina. Sono consigliate scarpe comode ed un copricapo, soprattutto nelle calde giornate estive. Lungo il percorso ci sono alcune fontane da cui è possibile rinfrescarsi e dissetarsi. Dalla cima della collina è possibile godere di un panorama molto bello sulla costa. Peccato che alcune aree siano chiuse e non visitabili, come ad esempio la passerella in ferro alle terme o l’accesso alla torre angioina.

  • Paolo Tagliacozzi

    Molto bello e curato. Ci sono anche panchine e fontanelle. La vista dall'alto è veramente notevole. L'ingresso è abbinato a quello di Paestum, valido 3 giorni

  • Ornella
    Ornella
    5 mesi fa

    Siamo andati io e mio padre ( in carrozzina) a visitare il parco archeologico. La gentilezza sia della signora in biglietteria sia della guida è stata eccezionale. Personale molto cortese e preparato e massima gentilezza. Le tre stelle le metto solo per le difficoltà avute per l'accessibilità per i portatori di handicap. Purtroppo é stato difficile camminare con la carrozzina con il percorso accidentato e non abbiamo potuto vedere un granché. Però consiglio assolutamente la visita per chi non ha problemi di deambulazione, soprattutto per le eccezionali guide.

Aggiungi recensione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Servizio
Qualità / Prezzo
Posizione
Pulizia

Ora aperto

Orari d’apertura

  • Lunedì 09:00 - 17:30
  • Martedì 09:00 - 17:30
  • Mercoledì 09:00 - 17:30
  • Giovedì 09:00 - 17:30
  • Venerdì 09:00 - 17:30
  • Sabato 09:00 - 17:30
  • Domenica 09:00 - 17:30
Consenso ai cookie con Real Cookie Banner