Di notevole pregio è anche Palazzo Mazziotti a Celso. I Mazziotti, baroni di Celso, sono una famiglia aristocratica del Cilento, residente anche a Napoli, nota anche per l’attivismo politico dei suoi membri contro l’assolutismo borbonico, che diede origine ad una lunga ostilità contro la famiglia Guariglia, del vicino San Mauro Cilento, di tradizione sanfedista e filo-borbonica.

Il palazzo principale di famiglia a Celso, dichiarato monumento nazionale, conserva affreschi con decorazioni del pittore Matteo Cilento.

Posizione

Recensioni di Google

4,0
23 recensioni
  • francesco nolli
    francesco nolli
    5 mesi fa

    Una Bellissima scoperta a Celso è quella di palazzo Mazziotti. I territori sono quelli da dove partirono i moti rivoluzionari cilentani del 1848,precursori della spedizione dei 1000 e la famiglia nobile dei Mazziotti era attiva nel combattere lo strapotere Borbonico. Il palazzo si affaccia sull'omonimo piazza e dopo un susseguirsi di corti e scale riserva la sorpresa di un giardino fantastico, con una facciata interna del palazzo molto ricca. Beato chi oggi ci abita nel palazzo... o soggiorna, perché probabilmente potrebbe essere anche una residenza.

  • Natale Cozzolino
    Natale Cozzolino
    un anno fa

    La residenza e’ bellissima inserita in un contesto altrettanto affascinante, adatta per ricaricare le energie grazie alla tranquillità al silenzio del borgo. Eravamo due coppie e abbiamo optato per un mini appartamento con due stanze da letto comunicanti e degli spazi in comune compreso un bagno abbastanza grande e comodo. Le stanze arredate con mobili del 900 molto ampie anche abbastanza pulite, letti comodi e biancheria bella e pulita sono risultate molto confortevoli. Possibilità di gironzolare liberamente per le stanze del piano nobile decorate con mobili, quadri e affreschi dell’epica creando un’atmosfera davvero speciale. Fin qui tutto bene. Colazione assolutamente inadeguata soprattutto dal punto di vista qualitativo. Caffè riscaldato, cornetti riproposti per i seguenti giorni. Le torte presenti il primo giorno non sono state riproposte nei giorni successivi. Impianti elettrico con evidenti problemi che ha causato grossi disagi durante l’uso del phon. Doccia del bagno otturata e quindi problemi nell’utilizzo in quattro della stessa. Infine, una assoluta mancanza di professionalità da parte dell’ospite dovuta forse alla poca esperienza nella gestione di una struttura ricettiva così pretenziosa. Il prezzo di 500 euro a notte non è assolutamente giustificato rispetto al servizio offerto.

  • Giacomo Lupini
    Giacomo Lupini
    2 anni fa

    Abbiamo prenotato per due notti attirati dal fascino del palazzo e dalle recensioni viste su vari siti... l aspettativa era molto alta ma non è stata per nulla ripagata. Il palazzo è bellissimo, la posizione regala una vista mozzafiato e il piccolo borgo di celso merita veramente una visita. La camera, molto caratteristica, è spaziosa e pulita... qui ahimè finiscono le note positive... Arrivati la prima sera veniamo accompagnati nella camera arancione dove si accede esternamente al palazzo... entrati la camera era piena di mosche, zanzare ed insetti... la finestra era probabilmente quella originale con buchi e fessure alla base, le altre camere hanno tutti infissi nuovi... per gli insetti ok non è possibile mettere una zanzariera in un palazzo storico ( i bagni la corrente e i riscaldamenti si la zanzariera no...) ma si poteva almeno mettere una tenda per permettere di tenere la finestra aperta... Segnalato l inconveniente i proprietari sono venuti in camera senza mascherina proponendoci come soluzione l insetticida... Per concludere la serata i proprietari hanno organizzato una cena nel giardino comune con i propri amici chiacchierando sotto la finestra fino a oltre mezzanotte... Infine la seconda sera non c era acqua calda... La colazione... scenica nel contesto ma assolutamente inadeguata... una torta, plumcake biscotti yogurt e cereali confezionati, salumi non proprio freschi e pancarré... tutto lasciato scoperto che con il covid già non è il massimo e in più vespe e mosche a banchettarci sopra... in un posto del genere mi aspetterei che vengano serviti e valorizzati dei prodotti del posto.

  • Rosario Russomando

    È situato in un palazzo storico di Celso a 20 minuti da Acciaroli , struttura fantastica piena di librerie con volumi storici, la camera ampia e pulita e la signora che ci ha accolti è stata molto gentile e disponibile. Anche la colazione è stata molto soddisfacente. Consigliato

  • Anna Sibilio
    Anna Sibilio
    un anno fa

    Confesso che dalle recensioni lette,la mia aspettativa su questa che viene definita dimora storica ma altro non è che un palazzo dismesso e fatiscente,era alta.Invece, sono rimasta molto delusa dall'aria vetusta e polverosa che si respira.C' è un accenno a lavori di ristrutturazione non portati a termine e con delle difformità anche gravi,che conferiscono alla struttura le sembianze di un cantiere .Qualche soffitta affrescata al primo piano ,dove viene servita una miserevole colazione, (se soffrite di intolleranze si va di male in peggio)da' il colpo d'occhio ,ma a mancare è quel perfetto connubio tra modernità e comfort, con tuffo nel passato.Parcheggio inesistente(arrangiati) e anche il personale che non c è potrebbe essere più efficiente

Aggiungi recensione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Servizio
Qualità / Prezzo
Posizione
Pulizia

Consenso ai cookie con Real Cookie Banner